Renewal Fax

 

Pubblicato Sabato 26 Novembre 2011

su FAX – Conversano 

Grande trampolino di lancio per la Matrix s.p.a. verso il mercato orientale con la partecipazione all’ottava edizione della manifestazione China-Italy Regional Innovation & International Technological Projects 2011.

 

La fiera inaugurata dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, si è svolta nella provincia dello Zehjiang ad Hangzhou grande centro vicino a  Ningbo, il porto più grande del mondo come rendimento.

L’iniziativa s’iscrive all’interno del Progetto Renewal, Regional New Energy and Enviromental, cofinanziato da Puglia, Emilia Romagna e Ministero degli Affari Esteri nell’ambito del Programma MAE Regioni-Cina e mira a promuovere un partenariato istituzionale e tecnologico con quelle che sono due delle province più sviluppate della crescente potenza economica cinese.

L’evento ha visto la partecipazione di dieci paesi europei e di oltre trenta imprese italiane. È la prima volta che imprese pugliesi portano proprie competenze in Cina nei settori dell’energia rinnovabile, della protezione ambientale e dell’edilizia sostenibile.

Diversi i progetti della Matrix in questi settori. Coinvolgono miglioramento dell’efficienza energetica per lo sfruttamento di fonti di energia rinnovabile e sistemi di monitoraggio di parametri ambientali. L’azienda ha in questo modo catturato l’interesse dei maggiori esponenti politici presenti all’evento, in particolare, del vice governatore Mao Guanglie ed del console generale d’Italia a Shanghai Vincenzo De Luca. Le autorità cinesi stanno mostrando grande attenzione alla tutela dell’ambiente. La forte crescita industriale e la pressante urbanizzazione hanno, infatti, stravolto il territorio cinese. Le fonti di inquinamento continuano a moltiplicarsi e questo sta avendo ripercussioni negative sugli ecosistemi locali alle quali la Cina sta cercando di porre rimedio.

Una missione proficua per l’azienda conversanese che ha colto l’occasione per mettere a frutto contatti che porteranno a sviluppi di più ampio respiro internazionale.

La missione è stata articolata in due momenti: visite aziendali a Canton, nella provincia del Guangdong, dal sette all’otto novembre e poi la partecipazione al Festival dell’Innovazione di Hangzhou dal dieci all’undici. A Canton le imprese italiane hanno partecipato a workshop con le istituzioni cinesi. Alla fiera di Hangzhou, invece, è stato dato spazio al know-how di Puglia, Toscana ed Emilia Romagna, oltre che a rappresentanze di Russia, Usa, Olanda, Bielorussia, Germania ed Israele.

La Puglia ha scelto di rappresentarsi con realtà imprenditoriali di grande spirito innovativo per lanciare sul mercato internazionale due dei settori che rappresentano il massimo dello sviluppo regionale: edilizia sostenibile e green economy. Ad accompagnare tutta la missione il presidente Vendola, unica autorità straniera a prendere la parola durante l’inaugurazione della fiera di Hangzhou. Le autorità politiche cinesi si sono dette particolarmente colpite dalla qualità del lavoro delle aziende pugliesi e dall’esperienza maturata soprattutto nel campo della protezione ambientale e dei cicli dei rifiuti e dell’acqua. L’intento sarà quello di creare delle collaborazioni per poter intraprendere le vie più opportune e raggiungere le potenzialità offerte dal “mercato Cina”.